Tv

8 cosette veloci a caldo, buttate giù dopo questa edizione di MasterChef. Che ha insegnato, a chi sa leggerle, diverse cose sulla televisione.

Continue reading about Quel che resta di MasterChef

L’ultima polemica si chiama Moreno, e stavolta non è l’arbitro ecuadoriano dei mondiali in Corea del Sud ma il rapper di Amici invitato a chiudere la festa Pd di Genova. Una bella polemica interna del filone Fonzie: la seconda puntata della stagione attuale, se si parte dall’episodio Renzi-De Filippi; l’ennesima, se si guarda un po’ […]

Continue reading about Il piano inclinato

Momentaccio per la Lega: ha portato il caso Shalabayeva in Aula, parla di imprese, ma fa notizia solo se insulta gli immigrati. E Mediaset la ignora.

Continue reading about La Lega all’angolo

Anche un pennivendolo può essere candidato al Quirinale, sogghignavano ieri le redazioni alla notizia che il Movimento 5 Stelle aveva scelto di votare Milena Gabanelli. Era la rivincita della categoria dopo mesi di insulti: sgherri, stalker, specialisti della macchina della merda, pretoriani del sistema, feccia alternativa alla feccia della politica, l’ultima barriera della casta prima […]

Continue reading about Un pennivendolo sul Colle

“Guardi, mentre rivendico l’esperienza del primo governo Prodi come una fase felice, di grande impegno sociale e grandissimi scherzi telefonici, il secondo governo Prodi è stato invece un pieno di amarezza, di frustrazione e di rammarico: il Centrosinistra aveva vinto per un pugno di voti e ho dovuto improvvisamente diventare responsabile, dalla sera alla mattina, […]

Continue reading about Il voto dilettevole

Quello di Joseph Ratzinger non è stato un Pontificato semplice da raccontare, per i giornalisti televisivi. Giovanni Paolo II, per esempio, le notizie le faceva anche da muto: con i gesti, i sorrisi, gli sguardi, gli abbracci, le smorfie di sofferenza. Bastava accendere la telecamera, dicevano i registi addetti ai lavori, e il resto veniva […]

Continue reading about Il Papa introverso

Oggi La Stampa ha deciso di pubblicare una pagina su un tema non propriamente da campagna elettorale, con un titolo quasi kamikaze, vista l’aria che tira: “La prima volta fuori dal Palazzo senza stipendio e vitalizio”. La domanda è: cosa fa un deputato uscente che ha ancora molti anni davanti prima della pensione? La risposta […]

Continue reading about A lavorare!

Voglio prendere un attimo sul serio la vicenda di Padre Pizarro, il personaggio di Corrado Guzzanti che ha provocato una denuncia contro La 7 da parte dell’Aiart, l’associazione cattolica di telespettatori, per aver offeso il sentimento religioso degli italiani. Sull’Huffington Post c’è un articolo molto bello di Dario Morelli, ricercatore di diritto ecclesiastico e canonico […]

Continue reading about Pizarro forever

Be’, io ieri sera mi sono divertito, come spero molti altri. Non pensavo di convincere nessuno con le mie battutacce su twitter, né speravo che qualcuno si convincesse dopo un dibattito con troppi partecipanti per il poco tempo televisivo: si sa che in questi casi vinci se azzecchi lo slogan e la battuta, perdi se […]

Continue reading about Abbiamo vinto

Se tutto va bene, questa settimana – o al massimo la prossima – uscirà dal Senato una legge che i giornalisti precari attendono da parecchio tempo. Poi toccherà fare un altro passaggio alla Camera, perché i senatori hanno introdotto qualche piccola modifica, ma entro fine ottobre verrà stabilito il concetto di equo compenso per i […]

Continue reading about I nuovi proletari