Minori

Bellissima via Crucis ieri sera al Colosseo con Papa Francesco: politica in senso alto e nobile. Breve raccolta delle frasi più significative.

Continue reading about Via Crucis in pillole

Può darsi che anche stavolta non se ne faccia nulla, perché alla Camera comandano ancora quei repubblicani che in passato la bocciarono. Ma mai come ora, negli Stati Uniti, la riforma dell’immigrazione sembra a un passo: dopo il sostegno esplicito di McCain al Dream act promesso da Obama, un milione e mezzo di figli di […]

Continue reading about Il sogno bipartisan

Quando andai a Lampedusa con Furio Colombo nei giorni di massima tensione, e l’allora ministro Maroni non ci fece entrare nei centri di accoglienza, riuscimmo comunque a parlare con gli operatori di Save the Children. C’era un problema serio per i minori, aggravato dall’incendio al centro di Imbriacola, e con una serie di interrogazioni parlamentari […]

Continue reading about Salvate i bambini

La Camera ha approvato ieri pomeriggio, nella Giornata dell’infanzia, una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai minori: in teoria dovrei cantare vittoria, salutando il frutto di un lungo lavoro che mi vede coinvolto in prima linea da luglio 2009; in pratica sono ormai troppo smaliziato per entusiasmarmi, dopo quattro anni e mezzo di […]

Continue reading about Too little, too late

Una delle metafore migliori sull’immigrazione in Italia, rubata a Massimo Livi Bacci, è che non va vista come una protesi ma come un trapianto: non si mette al mattino e si leva la sera, ma diventa un tutt’uno con il corpo che la accoglie, con tutti i pregi che ciò significa e con tutti i […]

Continue reading about Italia, 2012

Avrei voluto vedere in Aula il ministro Cancellieri, anche perché così ci era stato annunciato, e invece a rispondere sul caso del bambino portato via a forza è venuto il sottosegretario De Stefano. Che ha cercato di salvare capra e cavoli, come leggerete qui sotto, ma che avrebbe potuto – e dovuto, a mio parere […]

Continue reading about Il governo chiede scusa

Nei mesi scorsi pensavamo di riuscire ad approvare una legge dedicata al tema, ma – con i tempi parlamentari sempre piuttosto lunghi e la legislatura ormai agli sgoccioli – è già molto che sui giochi d’azzardo siamo riusciti ad approvare un articolo. Tra l’altro è un articolo corposo (il numero 7 del decreto Balduzzi, 158/2012), […]

Continue reading about Regole chiare

Forse oggi abbiamo detto addio alla possibilità di approvare la riforma della cittadinanza in questa legislatura. Ci avevamo un po’ sperato con il cambio di governo, ma le ripetute dichiarazioni da Palazzo Chigi (“lasciamo che a decidere sia il Parlamento”) ci avevano smorzato presto gli entusiasmi: non dovevamo aspettarci grandi aiuti da Monti, impegnato su […]

Continue reading about Non è bastato

È la quarta volta dall’uscita di scena di Berlusconi, e dunque dalla caduta del governo a trazione leghista, che il presidente della Repubblica interviene sul tema della cittadinanza ai figli degli immigrati. Uno: la cerimonia per i nuovi italiani al Quirinale. Due: l’incontro con le comunità evangeliche, sempre al Quirinale. Tre: il messaggio di fine […]

Continue reading about Ci giriamo intorno

Quando atterri a Toronto, guardi in faccia la polizia di frontiera e ti viene già un’idea del Paese in cui ti trovi: gli agenti che verificano gli ingressi sono praticamente tutti canadesi di seconda generazione, fra i trenta e i quarant’anni, sbarcati in un aeroporto come quello – o magari proprio in quello – da […]

Continue reading about Il tempo degli elettricisti