Italia

Le unioni civili sono legge, con qualche anno di ritardo. C’è voluta una forzatura parlamentare, tra l’altro su un testo aperto a varie letture.

Continue reading about Il fumo e l’arrosto

Sadiq Khan è sindaco di Londra, come Fiorello La Guardia lo fu di New York. E qui è ancora una notizia.

Continue reading about The English lesson

Il 28 giugno, l’Onu vota i 5 nuovi membri del Consiglio di sicurezza 2017-2018. Noi siamo in campagna elettorale da 2 anni e siamo messi abbastanza bene.

Continue reading about Un posto tra i grandi

Cosa resta del referendum sulle trivelle, il giorno dopo? Le secchiate di demagogia, da ogni parte, in una conta perenne tra renziani e antirenziani.

Continue reading about Pensavo fosse un referendum

La morte di Casaleggio per il M5S è una prova di maturità non facile. Se ne va un uomo che, da dietro le quinte, ha cambiato la politica italiana.

Continue reading about Lo stratega

Dice Renzi, giustamente, che sui migranti l’Europa non può fare un vertice ogni due settimane. Soprattutto se in quelle due settimane cambia idea.

Continue reading about L’Europa ballerina

Con la Libia abbiamo sempre fatto la cosa sbagliata al momento sbagliato. Ora in teoria abbiamo le idee chiare, ma la realtà purtroppo ci sta superando.

Continue reading about La Libia e noi

La Svezia rimanda indietro i migranti, la Danimarca confisca i loro soldi, i Paesi dell’est si chiudono. E l’Italia litiga sul reato di clandestinità.

Continue reading about Cronache di ordinaria miopia

Chi ci va per devozione, chi per calcolo, chi perché convinto che Renzi sia migliore delle alternative: l’evoluzione in chiaroscuro della Leopolda.

Continue reading about Generazione Leopolda

Il problema di De Luca non è giudiziario, ma politico. Ed è soprattutto un problema del Pd, che con Marino ha usato altri criteri.

Continue reading about Perché non parli?