Giovani

Se fosse rimasto al Cern, guadagnerebbe 12 mila euro al mese. E già prima, nel post-doc, ne prendeva 7. Tornato in Italia, fa il sottopagato alla Sapienza.

Continue reading about L’altro Cern

Tutti contro Balotelli, che utilizzerebbe la scusa del razzismo perché non accetta le critiche: una lettura superficiale quanto certi atteggiamenti di Mario.

Continue reading about I fantasmi di Mario

Regge l’asse Renzi-Orfini, che diventa presidente del Pd. Approfittando delle divisioni della minoranza, nemmeno in grado di esprimere un candidato comune.

Continue reading about Matteo & Matteo

Tanti giovani rampanti, un leader ingombrante: in Forza Italia c’è spazio per il ricambio, o l’unica strada è quella di Fini e Alfano?

Continue reading about Lista d’attesa

Mattia diventa lupetto, mi commuove e mi dà speranza.

Continue reading about Un bravo lupo

L’ultima polemica si chiama Moreno, e stavolta non è l’arbitro ecuadoriano dei mondiali in Corea del Sud ma il rapper di Amici invitato a chiudere la festa Pd di Genova. Una bella polemica interna del filone Fonzie: la seconda puntata della stagione attuale, se si parte dall’episodio Renzi-De Filippi; l’ennesima, se si guarda un po’ […]

Continue reading about Il piano inclinato

La discussione sulla cittadinanza ai nuovi italiani sembra iscritta all’albo dei temi che tornano a riva a ogni cambio di legislatura, per poi finire inghiottiti dalle onde dell’emergenza e riperdersi sul fondo del mare. Non c’è il clima, si ripete ogni volta. Non sono queste le priorità, si argomenta con saccenza. E l’Italia resta ferma […]

Continue reading about Si ricomincia?

Premetto che gli spot elettorali del Pd, usciti ieri, mi sono piaciuti: molto per l’idea stessa che c’è dietro, un po’ perché parlano anche di me, che al pontile di Ostia beach sono cresciuto (spot del bacio) e che ho provato due volte l’attesa di un figlio (spot del parto). Premesso questo, dicevo, mi sono […]

Continue reading about Tra pubblico e privato

La Camera ha approvato ieri pomeriggio, nella Giornata dell’infanzia, una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai minori: in teoria dovrei cantare vittoria, salutando il frutto di un lungo lavoro che mi vede coinvolto in prima linea da luglio 2009; in pratica sono ormai troppo smaliziato per entusiasmarmi, dopo quattro anni e mezzo di […]

Continue reading about Too little, too late

Quando a inizio anno abbiamo cambiato la macchina, perché non entravamo più in quella di prima, ho avuto un momento di commozione: ho guardato per l’ultima volta la Classe A nera, 7 anni e 160 mila chilometri, e l’ho accarezzata come se fosse una persona. Aveva visto nascere i miei figli, ci aveva portato in […]

Continue reading about Fine di un ciclo