G2

Sadiq Khan è sindaco di Londra, come Fiorello La Guardia lo fu di New York. E qui è ancora una notizia.

Continue reading about The English lesson

Né la lettura religiosa, né quella geopolitica bastano a capire le radici del terrorismo, che sono anche sociali. Due parole sugli attentati di Parigi.

Continue reading about I manovali del terrore

Con il Renzi uno scompare il ministero dell’Integrazione: due ministri in poco più di due anni, molti spunti per la polemica leghista, meno risultati di quanti gli stessi ministri avrebbero probabilmente desiderato. Qualcosa di buono è venuto fuori sia con Andrea Riccardi che con Cécile Kyenge – soprattutto sul fronte della burocrazia e della vita […]

Continue reading about Disintegrazione

La discussione sulla cittadinanza ai nuovi italiani sembra iscritta all’albo dei temi che tornano a riva a ogni cambio di legislatura, per poi finire inghiottiti dalle onde dell’emergenza e riperdersi sul fondo del mare. Non c’è il clima, si ripete ogni volta. Non sono queste le priorità, si argomenta con saccenza. E l’Italia resta ferma […]

Continue reading about Si ricomincia?

Una delle accuse che viene mossa più spesso ai parlamentari eletti con il Porcellum è quella di non rappresentare nessuno. Ed è una critica ancora più frequente quando detti parlamentari sono, come nel mio caso, pezzi di società civile che non hanno mai svolto un’attività politica a livello locale. Oggi, a poche ore dalla fine […]

Continue reading about Grazie e basta

La Camera ha approvato ieri pomeriggio, nella Giornata dell’infanzia, una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai minori: in teoria dovrei cantare vittoria, salutando il frutto di un lungo lavoro che mi vede coinvolto in prima linea da luglio 2009; in pratica sono ormai troppo smaliziato per entusiasmarmi, dopo quattro anni e mezzo di […]

Continue reading about Too little, too late

Oggi facciamo finta di parlare di Miss Italia, ma la miss è naturalmente un pretesto. Confesso di non saperne molto – al contrario di mia madre, che non si perdeva un’edizione – ma di aver cenato una volta sulla terrazza del Campidoglio con una serie di ragazze che partecipavano al concorso Miss Italia nel mondo. […]

Continue reading about La lezione della miss

Stavolta non mi limito al solito tema dell’Italia che cambia, che mi occupa più sere alla settimana nei dibattiti dedicati alla cittadinanza dai vari circoli Pd: stavolta approfitto di Mario Balotelli per parlare anche dell’Italia che non cambia, di un Paese mentalmente pigro e impreparato a raccontare cose nuove. Grazie a un paio di goal […]

Continue reading about Ancora qui?

Alia Malek è una giornalista e scrittrice americana – Baltimore native, come si definisce sulla bio di twitter – di origini siriane, autrice del libro “A Country Called Amreeka” (sottotitolo: “US History ReTold Through ArabAmerican Lives”) che meriterà una trattazione a parte. L’altro giorno, mentre parlavo con lei dei minori nati e cresciuti qui, mi […]

Continue reading about Prima generazione

È la quarta volta dall’uscita di scena di Berlusconi, e dunque dalla caduta del governo a trazione leghista, che il presidente della Repubblica interviene sul tema della cittadinanza ai figli degli immigrati. Uno: la cerimonia per i nuovi italiani al Quirinale. Due: l’incontro con le comunità evangeliche, sempre al Quirinale. Tre: il messaggio di fine […]

Continue reading about Ci giriamo intorno