Casta

Rinvio, anzi, voto: purché palese. Meglio un deputato in manette che un trappolone elettorale, dice il Pd. Che ora non ha più bisogno di Genovese, il suo parlamentare più votato alle primarie.

Continue reading about Manette sul voto

Le manette grilline al Senato, la spigola leghista a Montecitorio: del Parlamento a favore di telecamera e della necessità di farsi notare a tutti i costi.

Continue reading about TeleCamere

Pochi numeri, ma raccontati bene: Renzi esce vivo dal primo Def e manda a Bruxelles un segnale positivo. Restano comunque parecchie incognite.

Continue reading about I numeri e le incognite

La riforma del Senato è cosa buona e giusta. Purché non si riduca tutto il dibattito a un problema di quantità e di indennità.

Continue reading about Un tanto al chilo

Come Berlusconi, Renzi gioca la carta del non-politico e del rapporto diretto con i cittadini. Le mediazioni saltano, Parlamento compreso.

Continue reading about El jugador del pueblo

Bisognerebbe almeno chiamare le cose con il proprio nome, perché una sfiducia individuale al singolo ministro e un rimpasto di governo sono due cose diverse. Bisognerebbe, soprattutto, applicare la stessa misura per tutti, e non variarla a seconda del peso politico di questo o quel membro dell’esecutivo. Ma così non è, o almeno finora non […]

Continue reading about I pesi e le misure

Una Camera fa, l’altra disfa: va bene qualsiasi legge elettorale, ma se non si risolve prima il nodo del Senato si rischia lo stallo.

Continue reading about La sorte del Senato

Si discute sul self service e la carta igienica, ma non sui nodi chiave: il bilancio della Camera è l’ennesima occasione persa.

Continue reading about Il gioco delle tre carte

Doveva essere la legislatura della svolta, quella dell’apriscatole in Aula e del lavoro dal lunedì al venerdì. E invece.

Continue reading about Bad company

All’alba del 24 giugno 2010, in piena seduta fiume della Camera sul decreto che tagliava i finanziamenti alle fondazioni liriche, un deputato Pd chiese privatamente a Di Pietro fino a quando sarebbero andati avanti con l’ostruzionismo, che durava già da una ventina d’ore. “Fino ai tg dell’ora di pranzo”, rispose l’ex pm, che però poi […]

Continue reading about La Resistenza è un’altra cosa