Sviluppo

Il cooperante Cesare Tavella ucciso in Bangladesh: Isis o no, il rischio si allarga e le ong lo sanno. Ma non per questo devono mollare, anzi.

Continue reading about Cesare e gli altri

C’è una norma di cui mi vergogno profondamente, nel decreto sviluppo che ho votato stamattina in Aula: l’obbligo di pneumatici invernali al posto delle catene da neve, inserito al Senato da un emendamento Pdl e incomprensibilmente approvato anche dai miei colleghi, presi forse nel sonno. Me ne vergogno perché è una schifezza, un piacere alle […]

Continue reading about Meglio tardi che mai

Il decreto sviluppo non è la soluzione a tutti i problemi dell’Italia, per carità. Ma è simbolicamente importante – lo dicevo ieri – perché mette finalmente una crocetta nella colonna lasciata finora vuota da Monti: ci dice che nessun governo, nemmeno uno di emergenza, può pensare di rimettere in moto un Paese fermo senza dargli […]

Continue reading about Si riparte?

Corrado Passera non ama l’espressione “fase due”, perché sostiene che il governo abbia guardato alla crescita anche nei mesi passati; in realtà, se dobbiamo essere sinceri, il decreto sviluppo arriva con qualche mese di ritardo, perché da novembre ad oggi Monti si è concentrato quasi esclusivamente sul rigore. In ogni caso, il testo su cui […]

Continue reading about Fase due

Per quanto mi riguarda, ritengo che i trattati di oggi sulla stabilità economica dell’eurozona siano arrivati con 13 anni di ritardo: avrebbe avuto senso prevederli già insieme alla nascita della moneta unica, per evitare di trovarci poi in una situazione del genere. Sono misure severe, anche se la favola sui 45 miliardi di tagli all’anno […]

Continue reading about L’Europa sul serio

Non voglio fare come Silvio Berlusconi, che ai tempi del Trattato d’amicizia con la Libia si improvvisò testimonial delle azioni Eni ed Enel, aggiungendo alla sua movimentata storia giudiziaria un possibile reato di aggiotaggio: se volete un suggerimento borsistico provate con il giro Bisignani, perché questo è proprio l’indirizzo sbagliato. Però voglio parlarvi anch’io, oggi, […]

Continue reading about Buone azioni

Dopo 154 giorni, inframmezzati da promesse varie (“Il nome arriverà la prossima settimana”), Berlusconi ha risolto la grana dello Sviluppo economico. Il successore di Scajola l’ha trovato nel cortile di casa, tra gli uomini a lui più vicini: tanto è vero che – come ha commentato uno dei fondatori storici di Forza Italia, Mario Valducci […]

Continue reading about Il metodo Brancher