Obama

Italia in vetrina per la cena alla Casa Bianca, e Renzi se l’è giocata bene. Buon appetito a tutti, ma soprattutto a Giusi Nicolini e Bebe Vio.

Continue reading about A cena da Barack

Giustizialismo, sparate, insulti: Cleveland archivia la convention di Trump, che ha preso in leasing i repubblicani per andare alla Casa Bianca.

Continue reading about Ai piedi di Trump

Tre Papi al lavoro (4, con Giovanni XXIII) e un risultato ormai raggiunto: breve storia degli sforzi vaticani per ricucire lo strappo tra Usa e Cuba.

Continue reading about Holy See Social Club

I droni, la famiglia Weinstein, Al Qaeda: negli Usa si parla di questo, non dei ritardi di Obama nel comunicare all’Italia la morte di Giovanni Lo Porto.

Continue reading about Little Italy

Per un giorno, Roma torna caput mundi. E come per la visita di Obama, l’Italia non c’entra molto: c’entra la Chiesa cattolica.

Continue reading about Il giorno dei 4 Papi

L’approccio post-ideologico, il messaggio trasversale, la comunicazione al centro: 6 anni dopo lo Yes we can di Veltroni, Renzi studia da Obama.

Continue reading about A scuola da Barack

Può darsi che anche stavolta non se ne faccia nulla, perché alla Camera comandano ancora quei repubblicani che in passato la bocciarono. Ma mai come ora, negli Stati Uniti, la riforma dell’immigrazione sembra a un passo: dopo il sostegno esplicito di McCain al Dream act promesso da Obama, un milione e mezzo di figli di […]

Continue reading about Il sogno bipartisan

Fra le varie cose che Barack Obama ha detto stanotte, nel discorso di ringraziamento, vorrei importarne gratis in Italia almeno una: il senso di comunità, di famiglia. Retorica d’ordinanza? Può darsi, anche perché l’ultimo passaggio ad effetto (“Non esistono Stati rossi, repubblicani, e Stati blu, democratici: esistono solo gli Stati Uniti d’America”) era copiato pari […]

Continue reading about Four more years

Più vado negli Stati Uniti, e la cosa si ripete da vari anni con quell’invenzione meravigliosa che è lo scambio casa, più mi accorgo socraticamente di non conoscerli abbastanza. Mi limito quindi a raccontare due o tre cose che mi hanno colpito in queste settimane, con la mente alla convention democratica che proprio oggi sta […]

Continue reading about Four years later

Sanità, donne, fumo: per molti aspetti, gli Usa sono il Paese delle contraddizioni. Ma dopo un altro mese trascorso lì, vedo sempre maggiore il rischio che l’Italia si riduca a un magnifico luogo di vacanza e niente più

Continue reading about Il sogno americano