Manovra

Quelli che prima si vantavano di approvare una manovra in nove minuti e mezzo, oggi ne approvano una ogni nove minuti e mezzo. Credo che anche loro abbiano perso il conto delle modifiche, e non saprei dire quanti – giornalisti compresi – abbiano capito veramente cosa è rimasto dentro e cosa è stato spazzato via […]

Continue reading about Mi gioco un euro

La cronaca della seduta di oggi alla Camera, prima che il governo ponesse la fiducia sulla manovra, spiega meglio di molte interviste il dibattito interno al Partito democratico sulle alleanze e sulla collocazione politica. Ho sentito Tonino Di Pietro, in questi giorni, metterci degli aut aut sulla scelta dei compagni di strada: o loro, o […]

Continue reading about Compagni di strada

Oggi è il giorno della manifestazione a Roma di grillini, indignados e popolo viola, scesi in piazza a protestare contro la manovra e contro la casta. Le due cose, nell’opinione pubblica, stanno andando di pari passo, e chi si mette a sottilizzare passa per complice: tanto è vero che il simbolo di questo corteo sono le […]

Continue reading about Un problema italiano?

“Nel 2010, nella provincia di Napoli, l’Inps ha verificato il 55% delle prestazioni e ne ha congelate il 20%; a Terzigno un abitante su due ha diritto a una pensione dell’Inps”. Cito solo un passaggio dell’intervento della Lega, durante la discussione sui falsi invalidi, per farvi capire che aria tirava stamattina alla Camera: le mozioni […]

Continue reading about Fumo negli occhi

Non è facile spiegarlo a chi entra in contatto con la politica solo guardando il Tg1, ma il fatto che il Pd abbia acconsentito ad un’accelerazione dei tempi sulla manovra non significa che il Pd sia d’accordo sulla manovra, né che l’abbia votata: anzi, del testo approvato oggi pensiamo tutto il male possibile. Tanto è […]

Continue reading about Responsabili davvero

Se il presidente della Repubblica invita il Paese ad una maggiore coesione – e se lo fa per l’ennesima volta, mentre gli osservatori internazionali ci considerano meno solidi di Panama e del Messico, dell’Indonesia e del Kazakhstan – la maggioranza e l’opposizione hanno il dovere di prenderlo sul serio: non come accade di solito, insomma, […]

Continue reading about Quasi un decalogo

Difficilmente si potrebbe spiegare la manovra meglio di come lo abbia fatto oggi, in Aula, Pierluigi Bersani. Che ha preso la parola in un momento un po’ surreale, con i banchi della maggioranza semivuoti, probabilmente  perché i nostri colleghi del Pdl erano più interessati alla conferenza stampa di Denis Verdini che non ad un provvedimento […]

Continue reading about Quali papaveri?

Non mi lamento dei mille euro in meno, perché di fronte agli operai senza lavoro sarebbe ridicolo. Ma se devo essere sincero, c’erano parecchi modi di tagliare i costi del Parlamento – e dunque dei parlamentari – più efficaci e forse anche più equi di questo. Si è deciso di togliere 500 euro alle spese […]

Continue reading about Il taglio annunciato

A guardarlo da fuori, quello di oggi in Aula sulla manovra economica sembra un dibattito normale: il Centrodestra la difende, il Centrosinistra ne critica i punti più controversi e propone soluzioni alternative. Non voglio togliere nulla all’importanza del confronto parlamentare, per carità, ma sappiamo tutti che si tratta di una discussione senza sbocchi concreti: hanno […]

Continue reading about Roba da ricchi

Qualche giorno fa, il giorno delle manganellate agli aquilani, notavo come davanti alla Camera ci fosse il tutto esaurito per gli spazi di protesta: il camper dei lavoratori di Eutelia, i disabili in carrozzina, i terremotati in corteo. Nonostante il caldo atroce e l’assenza totale di ombra, pare che anche in queste ultime settimane di […]

Continue reading about Tutto esaurito