Warning: Illegal string offset 'lang' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 353

Warning: Illegal string offset 'keywords' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 354

Warning: Illegal string offset 'description' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 356

Warning: Illegal string offset 'lang' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 353

Warning: Illegal string offset 'keywords' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 354

Warning: Illegal string offset 'description' in /web/htdocs/www.andreasarubbi.it/home/wp-content/plugins/keyword-statistics/keyword-statistics.php on line 356

Lingotto

Meno Re Sole, più primus inter pares: così mi pare il Renzi dell’ultimo Lingotto. Poi, chissà.

Continue reading about C’era una volta un re

Non sarebbe elegante, da parte mia, mettermi a fare una riflessione sui singoli candidati nelle liste Pd: avrei da dire su diversi nomi, e sui meccanismi che li hanno portati a occupare quelle caselle, ma sono troppo parte in causa per sembrare obiettivo. Mi limito dunque a riprendere una riflessione abbozzata ieri sera su twitter, […]

Continue reading about La verità, vi prego, sulle liste

Da un mese abbondante il Foglio mi chiedeva un intervento sulle ragioni del mio appoggio a Matteo Renzi: ero uno dei pochi parlamentari – se non addirittura l’unico, all’epoca – che si fosse schierato per lo sfidante del segretario Bersani. Il sottotitolo dell’intervento doveva essere qualcosa del tipo: dal Lingotto di Veltroni a quello di […]

Continue reading about Adesso!

Non vorrei aggiungere altre parole mie a tutte quelle ascoltate in queste settimane sulla vicenda Fiat: ho già scritto che dell’accordo su Mirafiori si sarebbe fatto volentieri a meno, ma – visto che ciò non era possibile – il Pd non doveva avere dubbi nel sostenere il sì. Senza santificare Marchionne, naturalmente, e senza demonizzarlo: […]

Continue reading about Alexandra’s version

Dopo 5 ore abbondanti di cronaca in diretta su twitter e su facebook, ho acceso la tv per vedere qualche servizio sul Lingotto. Mi aspettavo che si parlasse dei temi trattati, o al massimo che ci si divertisse un po’ sugli equilibri interni al Partito democratico, uno sport tra i più praticati dall’informazione italiana. È […]

Continue reading about Viva l’Italia

Il documento di cui tutti parlano e che non tutti hanno letto è un malloppone di 11 pagine e mezzo che, per il bene che vi voglio, non posso copia-incollare. Non è facile neppure riassumerlo, perché spazia su ogni fronte, e così cerco di andare per titoli. Vi riporto solo i passaggi relativi al Pd: […]

Continue reading about Il documento

Ricominciamo con un giochino, che poi tanto giochino non è. Mi sono andato a riprendere il discorso che Fini ha tenuto ieri a Mirabello, riportato dal Secolo d’Italia, e l’ho messo a confronto con quello di Veltroni al Lingotto, pronunciato a giugno 2007. Ho fatto finta di essere un politologo di Marte, appena atterrato sulla […]

Continue reading about Fini al Lingotto

Oggi vado a Cortona, per il convegno di Area democratica. Che vista da fuori può sembrare il sindacato di chi ha perso il congresso, ma vista da dentro è la speranza di un Pd ancora vivo. Non che quello attuale sia morto, ma sarei disonesto se dicessi che è il Partito democratico che sognavo quando […]

Continue reading about Cambiare passo

Tra i sostenitori di Ignazio Marino ci sono parecchi miei coetanei e molte persone a me care: alcuni li sento anche piuttosto vicini come sensibilità politica. Altri un po’ meno, ma gli applausi che ho ricevuto al Lingotto parlando della mia versione di laicità mi fanno pensare che ogni questione può essere affrontata con successo, […]

Continue reading about La trappola radicale

Mi aspettavo un ritrovo più carbonaro, a dire la verità. Senza i big del partito e con un’età media più bassa, perché mi ero tarato sui promotori e non sulla possibile platea. Arrivato al Lingotto, per l’incontro dei piombini, mi sono trovato invece fra molti miei colleghi parlamentari (ne ho contati una venticinquina, certamente per […]

Continue reading about Roba da Pd