Libertà Religiosa

Dopo quella della settimana scorsa sulle carceri italiane, dalla Corte europea per i diritti dell’uomo di Strasburgo sono arrivate tre sentenze molto interessanti sulla laicità. Una delle quali, pur trattando di vicende britanniche, in sostanza smonta l’impianto concettuale della legge francese del 2004 sul divieto di ostentare simboli religiosi: una legge passata all’epoca quasi all’unanimità […]

Continue reading about Oh, my God

Oggi è venuto alla Camera Lobsang Sangay, capo del governo tibetano in esilio: da quando – poco più di un anno fa – il Dalai Lama si è ritirato dall’attività politica, per dedicarsi completamente a quella spirituale, è lui che rappresenta ai massimi livelli la causa del Tibet. Mentre ne parlavo in diretta, sui social […]

Continue reading about E li chiamano terroristi

Fino a qualche anno fa, l’inizio del Ramadan era roba da appassionati di politica estera; oggi, nonostante i musulmani siano solo un terzo degli immigrati regolarmente residenti in Italia, comincia a riguardarci un po’ più da vicino. Alcune aziende prevedono accordi specifici per i lavoratori musulmani, tanto per fare un esempio, e questo è certamente […]

Continue reading about Food for thought

Se non ci fosse il Dalai Lama a tenere alta l’attenzione – e uso l’aggettivo alta sapendo di esagerare, perché non mi pare che il mondo frema al riguardo – il Tibet sarebbe relegato oggi a un affare di famiglia: una questione interna alla Cina, che infatti si tiene ben lontana da dare pubblicità alla […]

Continue reading about Affare di famiglia

“Pure se il mondo cambia, la Cina resta sempre uguale”. La giornata di oggi è iniziata così, con l’amarezza di Sharon Hom, direttrice di una ong che di diritti umani in Cina si occupa da una vita. E con il ricordo delle 35 autoimmolazioni in poco più di un anno, eredità di una protesta nonviolenta […]

Continue reading about Davide contro Golia

Da oggi e per qualche giorno, wifi permettendo, vi parlerò di diritti umani. Sono infatti in viaggio per Ottawa, in Canada, dove da domani a domenica si tiene il sesto incontro mondiale dei parlamentari sul Tibet, a cui sono stato invitato anch’io. Del Parlamento italiano dovremmo essere in quattro: tre deputati (Matteo Mecacci, Gianni Vernetti […]

Continue reading about Dalla parte del Tibet

La cosa che più mi dispiace, dell’addio del cardinale Dionigi Tettamanzi alla diocesi di Milano, è la tempistica: mi sarebbe piaciuto, almeno per un po’, vederlo all’opera con un’amministrazione comunale meno ostile. Parlare di un ticket Tettamanzi-Pisapia sarebbe un insulto alla laicità, ma la domanda me la faccio: e la risposta, conoscendo da tempo il […]

Continue reading about Mi mancherai