Laicità

Non ne sentivo l’esigenza, come credo una discreta parte degli italiani, ma un gruppo di miei colleghi cattolici – forse più cattolici di me, ma queste sono spiegazioni che chiederò al Signore quando sarà il momento – ha deciso di portare in Aula una mozione, che si è discussa oggi, sull’aborto. L’obiettivo dei firmatari (Volontè, […]

Continue reading about L’altra faccia

Sono contento di averci azzeccato, una volta tanto; mi dispiace solo che, come spesso accade in Italia, quando c’è di mezzo la Chiesa le questioni si trasformino in una lotta tra guelfi e ghibellini. Da una parte, pure stavolta, c’è chi inneggia alla vittoria dello Stato laico; dall’altra c’è la promessa di alzare barricate, se […]

Continue reading about Questione di buonsenso

Se per l’italiano medio è stato un presidente della Repubblica – ottimo, discreto, mediocre o pessimo a seconda dei punti di vista – per me Oscar Luigi Scalfaro è stato molto di più. È stato un esempio di cristiano impegnato in politica, con una fede molto profonda; non mi riferisco al distintivo di Azione cattolica […]

Continue reading about Ciao, presidente

C’è Avvenire che oggi protesta contro la decisione della giunta Pisapia di destinare i fondi anticrisi anche alle coppie non sposate. Il contributo fino a 5 mila euro – riporta Repubblica – andrà a persone con reddito Isee inferiore a 25mila euro “sposate o coabitanti nello stato di famiglia per sussistenza di vincolo affettivo al […]

Continue reading about La peggiore ingiustizia

C’è un bel pezzo oggi, che pone parecchie domande a chi vive da cristiano il proprio impegno in politica. L’ho visto come una risposta a quel versetto del Salmo 39 che dopo la Messa di ieri mi ero copiato tra le note dell’iPhone, per rifletterci un po’ su: “Ho annunciato la tua giustizia nella grande […]

Continue reading about Cattoché?

Non so quanto sia facile tentare una riflessione pacata sul tema Ici, o Imu, e Chiesa, per un motivo personale e uno oggettivo. Quello personale viene naturalmente dalla mia storia, che permette a chi non mi conosce di darmi dell’embedded a priori; quello oggettivo deriva invece dal contesto attuale, perché quando un’ondata mediatica parte poi […]

Continue reading about Parliamone

In tre anni e mezzo da cristiano impegnato in politica, per di più nel Parlamento e su temi (come l’immigrazione o la lotta alla povertà) che alla Chiesa stanno a cuore, Comunione e liberazione non mi ha mai invitato a parlare al Meeting di Rimini. Premetto questo solo per darvi un’idea della mia estraneità al […]

Continue reading about Che mangino brioches

L’altro giorno, ricorderete, avevo risposto all’articolo di Barbara Spinelli, scrivendo che invocare la spintarella dei vescovi per far cadere Berlusconi mi pareva un atto poco coerente da parte di chi ha sempre rimproverato alla Chiesa una presenza nel dibattito pubblico. Quando ha parlato il cardinale Bagnasco, forse lo avrete notato, non ho detto una sillaba: […]

Continue reading about La Chiesa in movimento

Stavolta lasciate in pace la Chiesa, per piacere. Voi che celebrate il 20 settembre sfilando da porta Pia al ministero dell’Economia, per denunciare “lo scandalo dell’8 per mille”, voi che attaccate la scuola paritaria senza sottilizzare sulla differenza tra istruzione pubblica e istruzione statale, voi che rivendicate giustamente la sovranità dell’Italia rispetto alle “podestà straniere” […]

Continue reading about Lo strano appello

Dopo due anni abbondanti di discussioni, di lotte tra guelfi e ghibellini, di ferite che secondo me sarà difficile rimarginare, oggi il testamento biologico ha finito il suo percorso alla Camera e torna al Senato, dove non se ne toccherà neanche una virgola per evitare che ripassi di qui. Lo ha fatto nel peggiore dei […]

Continue reading about La corda strappata