Handicap

Italia in vetrina per la cena alla Casa Bianca, e Renzi se l’è giocata bene. Buon appetito a tutti, ma soprattutto a Giusi Nicolini e Bebe Vio.

Continue reading about A cena da Barack

Quando votiamo i provvedimenti blindati del governo, ci si accusa di essere inutili; quando li cambiamo, ci si accusa di smontarli: comunque vada, il Parlamento sbaglia. E quegli stessi giornali che ci accusano di aver smontato i decreti, dirottando fondi su altre emergenze, magari da un’altra parte denunciano l’assenza di interventi in quei settori che […]

Continue reading about La colpa è tacere

Per una serie di ragioni anche un po’ strane – fra cui un mio colloquio piuttosto casuale con Angelino Alfano, qui alla Camera – in Commissione Affari Sociali è ripreso oggi l’esame di un provvedimento importante che il governo ci aveva affossato. Ne avevo già parlato: è quello che in gergo chiamiamo “Dopo di noi” […]

Continue reading about Ci riproviamo

È vero che il governo sta andando avanti a colpi di fiducia, come Idv e Lega rimproveravano ieri in Aula ai ministri presenti: non fa mai piacere votare le cose in blocco, secondo il sempreverde criterio “minestra o finestra”, e nelle ultime settimane ci sta capitando abbastanza spesso. Ma parlare di umiliazione del Parlamento è […]

Continue reading about Meglio così

Il metodo Gelmini, è il caso di dirlo, ha fatto scuola. Lì c’erano da tagliare i fondi per l’istruzione, qui c’è da smontare lo Stato sociale, ma la sostanza non cambia: per nascondere il massacro agli occhi dell’opinione pubblica, il governo lo maschera da riforma. Le parole d’ordine con la Gelmini erano maestro unico e […]

Continue reading about Il taglio in maschera

“Nel 2010, nella provincia di Napoli, l’Inps ha verificato il 55% delle prestazioni e ne ha congelate il 20%; a Terzigno un abitante su due ha diritto a una pensione dell’Inps”. Cito solo un passaggio dell’intervento della Lega, durante la discussione sui falsi invalidi, per farvi capire che aria tirava stamattina alla Camera: le mozioni […]

Continue reading about Fumo negli occhi

Da ieri e fino a domani siamo incollati alla sedia per schiacciare pulsanti sulla legge di bilancio e su quella di stabilità, che tradotte in italiano assomigliano alla vecchia finanziaria. Vista da fuori, è una roba quasi meccanica; vista da dentro, invece, è un accavallarsi di emozioni e di speranze – emendamento per emendamento – […]

Continue reading about Il fondo del barile

Il termine tecnico – ce lo hanno spiegato stamattina gli esponenti del terzo settore e dell’associazionismo, che abbiamo incontrato nella sede del Pd – è “vulnerabili”. Hanno casa, lavoro e titolo di studio, dunque non rientrano nei canoni tradizionali del welfare, ma da qualche anno faticano ad arrivare alla fine del mese. E basta un […]

Continue reading about La macelleria del sociale

Non credo che se ne ricorderanno in molti, ma oggi è la Giornata nazionale delle persone con sindrome di Down. Il rischio classico di queste ricorrenze è che si riducano alla bancarella in piazza da parte delle associazioni coinvolte, con la testa degli italiani rivolta altrove: non trattandosi di un tema che infiammi le folle […]

Continue reading about No, tu no

A guardarlo da fuori, quello di oggi in Aula sulla manovra economica sembra un dibattito normale: il Centrodestra la difende, il Centrosinistra ne critica i punti più controversi e propone soluzioni alternative. Non voglio togliere nulla all’importanza del confronto parlamentare, per carità, ma sappiamo tutti che si tratta di una discussione senza sbocchi concreti: hanno […]

Continue reading about Roba da ricchi