Disabili

Italia in vetrina per la cena alla Casa Bianca, e Renzi se l’è giocata bene. Buon appetito a tutti, ma soprattutto a Giusi Nicolini e Bebe Vio.

Continue reading about A cena da Barack

Come troppo spesso capita quando c’è di mezzo la Chiesa, il dibattito sull’Imu si sta trasformando in una guerra di religione: mettiamo allora da parte cupole e cupoloni e ragioniamo per un attimo a prescindere dalla propria collocazione sull’asse baciapile-strozzapreti. Se ci state, andate avanti nella lettura; se no, ci vediamo domani e non mi […]

Continue reading about Pagare tutti?

Quando votiamo i provvedimenti blindati del governo, ci si accusa di essere inutili; quando li cambiamo, ci si accusa di smontarli: comunque vada, il Parlamento sbaglia. E quegli stessi giornali che ci accusano di aver smontato i decreti, dirottando fondi su altre emergenze, magari da un’altra parte denunciano l’assenza di interventi in quei settori che […]

Continue reading about La colpa è tacere

Per una serie di ragioni anche un po’ strane – fra cui un mio colloquio piuttosto casuale con Angelino Alfano, qui alla Camera – in Commissione Affari Sociali è ripreso oggi l’esame di un provvedimento importante che il governo ci aveva affossato. Ne avevo già parlato: è quello che in gergo chiamiamo “Dopo di noi” […]

Continue reading about Ci riproviamo

È vero che il governo sta andando avanti a colpi di fiducia, come Idv e Lega rimproveravano ieri in Aula ai ministri presenti: non fa mai piacere votare le cose in blocco, secondo il sempreverde criterio “minestra o finestra”, e nelle ultime settimane ci sta capitando abbastanza spesso. Ma parlare di umiliazione del Parlamento è […]

Continue reading about Meglio così

Nel momento in cui si parla di calcio marcio, e pare che le indagini sulle scommesse non siano ancora finite, approfitto della chiusura dell’Aula per proporvi un regalo di Natale in nome del calcio sano. Probabilmente non ne avrete mai sentito parlare, né mi pare che le tv facciano a cazzotti per aggiudicarsene i diritti, […]

Continue reading about Campo dei miracoli

Il metodo Gelmini, è il caso di dirlo, ha fatto scuola. Lì c’erano da tagliare i fondi per l’istruzione, qui c’è da smontare lo Stato sociale, ma la sostanza non cambia: per nascondere il massacro agli occhi dell’opinione pubblica, il governo lo maschera da riforma. Le parole d’ordine con la Gelmini erano maestro unico e […]

Continue reading about Il taglio in maschera

“Nel 2010, nella provincia di Napoli, l’Inps ha verificato il 55% delle prestazioni e ne ha congelate il 20%; a Terzigno un abitante su due ha diritto a una pensione dell’Inps”. Cito solo un passaggio dell’intervento della Lega, durante la discussione sui falsi invalidi, per farvi capire che aria tirava stamattina alla Camera: le mozioni […]

Continue reading about Fumo negli occhi

Sono ormai diversi giorni che si parla solo dei tagli alle tasse: tagli virtuali, perché al momento sono fermi nella testa di Tremonti, e nessuno può prevedere se, quando e come si tradurranno in un articolo di legge. Invece – e lo dico con sommo dispiacere – nessuno sembra essersi accorto dei tagli che il […]

Continue reading about I tagli veri

In un Paese normale – la Svezia, che so, dove pagano più tasse di noi ma i servizi funzionano, o la Norvegia, dove pagano meno tasse di noi ma i servizi funzionano – è lo Stato ad occuparsi di chi ha bisogno: non perché sia buono, ma perché è un suo dovere. Da noi, invece, […]

Continue reading about Il conte Ugolino