Bioetica

Il dibattito acceso su Fabiano Antoniani riapre i giochi per la legge sul testamento biologico entro fine legislatura? In tutta onestà, secondo me, no.

Continue reading about La legge difficile

Cambiano i protagonisti, restano i vecchi schemi: breve sintesi di un 2013 da non ripetere per la politica italiana.

Continue reading about Tutto qui?

Il numero degli embrioni non utilizzati non si conosce con esattezza, nonostante un censimento compiuto dall’Istituto superiore di sanità nel 2004, ma il calcolo spannografico degli esperti ipotizza che siano intorno ai 10 mila: forse di più, forse di meno, ma siamo lì. Sono pacificamente congelati nell’azoto liquido – la maggior parte da prima del […]

Continue reading about Adottasi embrione

Dopo due anni abbondanti di discussioni, di lotte tra guelfi e ghibellini, di ferite che secondo me sarà difficile rimarginare, oggi il testamento biologico ha finito il suo percorso alla Camera e torna al Senato, dove non se ne toccherà neanche una virgola per evitare che ripassi di qui. Lo ha fatto nel peggiore dei […]

Continue reading about La corda strappata

Se il presidente della Repubblica invita il Paese ad una maggiore coesione – e se lo fa per l’ennesima volta, mentre gli osservatori internazionali ci considerano meno solidi di Panama e del Messico, dell’Indonesia e del Kazakhstan – la maggioranza e l’opposizione hanno il dovere di prenderlo sul serio: non come accade di solito, insomma, […]

Continue reading about Quasi un decalogo

Sono stato scavalcato a sinistra da Pdl e Lega, ammesso che di destra e di sinistra si possa parlare su un tema del genere: la notizia che la Regione Veneto ha appena deciso di farsi carico della fecondazione assistita per le donne fino ai 50 anni mi lascia onestamente di sasso. La giunta ha votato […]

Continue reading about No limits?

La musica di sottofondo di oggi, mi raccomando, è quella del veglione di Capodanno: Meu amigo Charlie Brown, possibilmente con trenino incorporato. Quella del peppè-perè-peppè, di Brigitte- Bardot-Bardot, insomma, ci siamo capiti. Ma stavolta bisogna ballarla con la mano destra ben aperta, le cinque dita in bella vista: è il giorno della manita, ragazzi, quella […]

Continue reading about La manita

Ci sono voluti quasi due anni di dibattito in Commissione, perché nei momenti in cui non serviva alle contingenze politiche la proposta di legge sul testamento biologico tornava a scorrere sotto terra, come un fiume carsico. Il caso Ruby ha risvegliato la corrente ed oggi, in un’Aula praticamente deserta, è iniziata la discussione generale: ciò […]

Continue reading about Facciamoci del male

Lunedì dovrei intervenire in Aula sul testamento biologico: roba di cinque minuti, non di più, perché a parlare siamo in tanti. Mentre cominciavo a rileggermi un po’ delle cose scritte in questi due anni – a proposito: gli appassionati del genere vadano nella stringa di ricerca, digitino testamento biologico e si aprirà un mondo – […]

Continue reading about Fermiamoci

La primissima cosa che mi colpisce dell’intervista a Repubblica del cardinal Bagnasco non è il passaggio sui valori non negoziabili, né la presa di distanza dal ventilato endorsement al Centrodestra: è, invece, una frasetta che sarà passata inosservata ai più, in cui il presidente della Cei distingue il cambiamento dalla trasformazione. Il capo dei vescovi […]

Continue reading about Mi manca De Gasperi