Bambini

Trent’anni fa non sapevamo neppure che cosa fosse, a meno che non avessimo girato un po’ il mondo. Oggi i nostri figli ci chiedono zucche, maschere e trucchi da vampiro, e cominciano a frequentare feste a tema già una settimana prima. Che Halloween sia un business non ci piove. Che sia un rischio per la […]

Continue reading about Paura?

Premetto che gli spot elettorali del Pd, usciti ieri, mi sono piaciuti: molto per l’idea stessa che c’è dietro, un po’ perché parlano anche di me, che al pontile di Ostia beach sono cresciuto (spot del bacio) e che ho provato due volte l’attesa di un figlio (spot del parto). Premesso questo, dicevo, mi sono […]

Continue reading about Tra pubblico e privato

La Camera ha approvato ieri pomeriggio, nella Giornata dell’infanzia, una mozione che impegna il governo sulla cittadinanza ai minori: in teoria dovrei cantare vittoria, salutando il frutto di un lungo lavoro che mi vede coinvolto in prima linea da luglio 2009; in pratica sono ormai troppo smaliziato per entusiasmarmi, dopo quattro anni e mezzo di […]

Continue reading about Too little, too late

Il piano contro la povertà presentato oggi dal governo è la cosa migliore messa in piedi da Monti in questi primi 6 mesi a Palazzo Chigi. Avevo cominciato a dubitarne, dico la verità, perché se ne parlava da tempo ma non si vedeva nulla di concreto; si sapeva del lavoro sotterraneo di Fabrizio Barca, che […]

Continue reading about Era ora

E fu così che, il primo giorno di scuola, l’Italia si accorse dei figli degli immigrati. Il dibattito di oggi sulla soglia del 30% è ideologico come pochi, ma fa sempre la sua figura nelle scalette dei telegiornali e quindi pare stia avendo molto successo. Nel momento in cui i minori stranieri toccano quota un […]

Continue reading about La domanda sbagliata

Sanità, donne, fumo: per molti aspetti, gli Usa sono il Paese delle contraddizioni. Ma dopo un altro mese trascorso lì, vedo sempre maggiore il rischio che l’Italia si riduca a un magnifico luogo di vacanza e niente più

Continue reading about Il sogno americano

Vista la decisione dei finiani di rinviare la discussione della mozione sulla Rai, il momento più interessante della giornata è arrivato in apertura di seduta: merito della sensibilità di Rocco Buttiglione, che ha approfittato del suo turno di presidenza per rivolgere un pensiero ai quattro bambini morti a Roma. Ne è nata, dopo il minuto […]

Continue reading about Nostri figli

Sui rom ero già entrato in polemica con la giunta Alemanno qualche tempo fa: quando la comunità di Sant’Egidio abbandonò il tavolo di concertazione con il Comune di Roma, non condividendo la politica degli sgomberi senza alternative. Perché di questo, in effetti, si trattava: altrimenti, se avessero avuto un posto migliore dove andare, i genitori […]

Continue reading about I confini della comunità

C’è da chiarire bene una storia ostica, quella della mensa di Savona. E voglio chiarirla io, proprio perché sul tema immigrati mi sento al di sopra di ogni sospetto. Dopo le vicende di Montecchio e di Adro, con i bambini lasciati nel primo caso a pane e acqua e nel secondo esclusi dalla mensa, è […]

Continue reading about Da mangiare agli affamati

La prima avvisaglia si era avuta ieri sera, quando all’ultimo voto li avevamo mandati sotto: 250 a 249, nonostante la presenza di una ventina tra ministri e sottosegretari. Dall’inizio della legislatura li avevamo battuti altre 25 volte, ma non sempre su temi importanti; stavolta, invece, si trattava di un voto cruciale per il senso del […]

Continue reading about La battaglia del garante