Affari Sociali

È difficile capire se quello di Civitanova Marche sia stato un suicidio per povertà o un suicidio per vergogna. Probabilmente entrambe le cose, perché quando non sei abituato a chiedere aiuto, ma ti ritrovi nelle condizioni di doverlo fare, il macigno psicologico non è meno pesante di quello materiale. E se hai fatica ad ammetterlo […]

Continue reading about La vergogna di essere nudi

Quando andai a Lampedusa con Furio Colombo nei giorni di massima tensione, e l’allora ministro Maroni non ci fece entrare nei centri di accoglienza, riuscimmo comunque a parlare con gli operatori di Save the Children. C’era un problema serio per i minori, aggravato dall’incendio al centro di Imbriacola, e con una serie di interrogazioni parlamentari […]

Continue reading about Salvate i bambini

Una delle accuse che viene mossa più spesso ai parlamentari eletti con il Porcellum è quella di non rappresentare nessuno. Ed è una critica ancora più frequente quando detti parlamentari sono, come nel mio caso, pezzi di società civile che non hanno mai svolto un’attività politica a livello locale. Oggi, a poche ore dalla fine […]

Continue reading about Grazie e basta

Quando votiamo i provvedimenti blindati del governo, ci si accusa di essere inutili; quando li cambiamo, ci si accusa di smontarli: comunque vada, il Parlamento sbaglia. E quegli stessi giornali che ci accusano di aver smontato i decreti, dirottando fondi su altre emergenze, magari da un’altra parte denunciano l’assenza di interventi in quei settori che […]

Continue reading about La colpa è tacere

Anche questo è un segno dei tempi bui: visto che le istituzioni non se ne occupano come dovrebbero – e lo dice un deputato della Repubblica, membro della Commissione Affari Sociali e piuttosto impegnato sul tema – bisogna aspettare il rapporto annuale della Caritas per avere un quadro dettagliato della povertà in Italia. E il […]

Continue reading about Poveri noi

Nei mesi scorsi pensavamo di riuscire ad approvare una legge dedicata al tema, ma – con i tempi parlamentari sempre piuttosto lunghi e la legislatura ormai agli sgoccioli – è già molto che sui giochi d’azzardo siamo riusciti ad approvare un articolo. Tra l’altro è un articolo corposo (il numero 7 del decreto Balduzzi, 158/2012), […]

Continue reading about Regole chiare

‘O barriciello era già pronto da un po’, ma Carmela Manco non lo apriva. “Finché non arriva il registratore di cassa – spiegava ai ragazzi impazienti – non se ne parla: la legalità passa anche attraverso queste cose”. Lo ha inaugurato, finalmente, venerdì sera: l’ambiente tra il rustico e lo chic, tovaglie rosse e bicchieri […]

Continue reading about ‘O barriciello

Per una serie di ragioni anche un po’ strane – fra cui un mio colloquio piuttosto casuale con Angelino Alfano, qui alla Camera – in Commissione Affari Sociali è ripreso oggi l’esame di un provvedimento importante che il governo ci aveva affossato. Ne avevo già parlato: è quello che in gergo chiamiamo “Dopo di noi” […]

Continue reading about Ci riproviamo

Il piano contro la povertà presentato oggi dal governo è la cosa migliore messa in piedi da Monti in questi primi 6 mesi a Palazzo Chigi. Avevo cominciato a dubitarne, dico la verità, perché se ne parlava da tempo ma non si vedeva nulla di concreto; si sapeva del lavoro sotterraneo di Fabrizio Barca, che […]

Continue reading about Era ora

Dopo aver ascoltato associazioni di volontariato, enti locali, concessionarie statali e medici esperti di dipendenze, oggi la discussione sui giochi d’azzardo ha fatto un passo in avanti, con l’audizione del ministro della Salute. Renato Balduzzi ci ha detto essenzialmente tre cose: la prima è che i tempi per un provvedimento sono ormai prossimi, nel senso […]

Continue reading about Arriva la legge