ong migranti

Istintivamente – e la mia storia personale lo dimostra – starei sempre dalla parte delle ong: penso infatti, in tutta onestà, che senza organizzazioni non governative il mondo sarebbe di molto peggiore. Premesso ciò, quando i giornali locali del Gruppo Espresso mi hanno chiesto un commento sulla situazione attuale (la firma del codice di condotta, l’accordo con la Libia), ho cercato come al solito di essere obiettivo. Non so se avrei fatto le stesse cose di Minniti, al suo posto, ma riconosco che se l’è giocata bene. Buona lettura, per chi ne ha voglia. (P.S. Il titolo del pezzo non è mio)

Did you like this? Share it:

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

2 commenti to “I rischi di Minniti”

  1. istintivamente,e la mia storia lo dimostra,starei con l'Italia scrive:

    Finalmente lo scopriamo,anche se vado dicendolo da mesi:la solidarieta’ non c’entra niente.Dopo che Renzi ebbe accettato il Triton,le onlus si sono misteriosamente moltiplicate,imbrogliando e vanificando l’accordo.Nate dal nulla quelle tedesche,approfittando del fatto che Renzi non aveva posto un limite agli arrivi.E questo mostra la malafede,la protervia delle canaglie francotedesche.Contemporaneamente,è nato Macron:il presidente francese è nuovo come le rocce del giurassico:la boriosa attitudine antitaliana,la grandeur fatta di iniziative eclatanti quanto vuote,la pretesa di far considerare da tutti grande potenza un paese che non riesce a controllare i suoi stessi quartieri malfamati:tutto cio’è gollismo della piu’ bell’acqua.fedele al clichè gollista,l’establishment francese ha pensato bene,come sempre, di creare un problema italiano per autolegittimare la superiorita’ dell’imbecillita’ francese sui cugini “poveri e tonti”del sud,che non si decidono a subire un attentato per confermare la debolezza del loro statin confronto all’asse francopirlatedesco.Cosi’si mette le mani su Mediaset,e ce le si brucia,si caccia un bravo amministratore italiano da Telecom per dimostrare che comandano loro,in Italia,e sopratutto si usa la Libia ed i barconi per metterci all’angolo.Poi si mobilita la pletora dei leccapiedi,quanto mai attivi in questi giorni in cui il caldo suggerirebbe di accendere l’aria condizionata,piuttosto che la keyboard del computer collegato a Parigi.Ci sono davvero tutti:da Massimo nava a Ferruccio De Bortoli,da Lorenzo Cremonesi ad Ernesto Galli della Loggia:tutti a dimostrare ai lettori del Corriere che la partita con la grandeur è persa per definizione,contro i giganti che in un finale infame e minaccioso Nava declina in “tenaglia”:che ci schiaccerebbe come moscerini.E’ quel che accadrebbe se il PD non temesse le incombenti elezioni,e non si stesse trasformando in un partito che sa difendere la dignita’,la liberta’e la sovranita’ del “paese”per non lasciare argomenti al centrodestra.Mica per altro.SE decidiamo di difenderci sappiamo farlo,come lo facmmo quando decidemmo di andare in Irak nonostante i cortei di “un milione di persone”,le chiassate della sinistra,gli appelli alla pace del fantoccio giudaico che in Piazza San Pietro la voleva a tutti i costi,per salvaguardare gli interessi irakeni della Total.”La ace,la ppace” implorava incavolato,ed intanto con quelle p sputava nel microfono.Gli africani arrivati coi gommoni sono troppi:nella mia cittadina,a piu’ di mille km dalla Sicilia,gia’ si notano.Anche i vucumpra’quando arrivarono 30 anni fa,erano piu’ che altro una curiosita’:ora okkupano interi quartieri.Bisogno finirla con gli africanie con gli assi

  2. MAI ILLUDERSI scrive:

    Mai illudersi,con il PD al governo:ieri abbiamo assistito all’ultima,squallida trovata:la GUARDIA COSTIERA per fare da taxi aMDF..Vale la pena di ricordare che la eroica organizzazione francese è stata fondata dall’ex ministro degli esteri di Sarkozy,Kouchner,sincero nemico dell’ITalia,e dunque che è di fatto uno strumento della diplomazia francese.SE la guardia costiera non fosse accorsa a fare da taxi aMDF,la loro nave avrebbe proseguito per lampedusa,dove l’avrebbe raggiunta una ordinanza di sequestro della Procura di Trapani,che non è uno strumento della Francia come quella di Milano.Allora i buffoni sciovinisti di Parigi si sarebbero arrabbiati ,avrebbero pestato i piedini,avrebbero strillato e forse si sarebbero fatti la cacca addosso.Per evitargli tante pene,gli abbiamo mandato in contro i nostri militari in veste di tassisti e Macron è contento.Credevo che almeno le elezioni in arrivo avrebbero convinto il PD a rispettare la dignita’ di questo Paese:ma è pur vero che un partito di traditori,pervertiti,ladri e diffamatori non puo’ redimersi in un attimo.A Dio piacendo lo redimera’ l’elettorato sbriciolandolo nelle urne,liberandoci da questo maledetto fardello.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Paged comment generated by AJAX Comment Page
IMPORTANTE! Prima di pubblicare il commento, devi mostrare le tue abilità matematiche e risolvere la difficilissima operazione qui sotto (è una precauzione anti-spam, abbi pazienza). Poi spingi il pulsante "submit".

Quanto fa 13 + 11 ?
Please leave these two fields as-is: