renzi scissione pd direzione

Umanamente mi dispiacerebbe per la scissione nel Pd, perché anni fa sotto quel simbolo misi la faccia e perché ci sarebbero comunque persone che stimo da entrambe le parti. Politicamente molto meno, perché non ci vedo il fallimento di un progetto (mettere insieme culture diverse in un grande partito riformista ancorato ai valori della solidarietà) ma piuttosto il cumulo di una serie di frizioni personali. Qualcuno paventa conseguenze apocalittiche, qualcun altro – io, per dire 😉 – pensa invece che, vista una probabile nuova elegge elettorale più tendente al proporzionalismo, sarebbe solo uno scomporsi e ricomporsi sotto altra forma. Se interessa a qualcuno il mio commento per i giornali locali del Gruppo Espresso, è qui. Buona lettura.

Did you like this? Share it:

Tags: , , , , , , , , ,

4 commenti to “Molto rumore per bah”

  1. SCOMODIAMOLA,LA STORIA scrive:

    Scomodiamola la Storia,e diciamoci che un’organizzazione tenuta insieme solo dall’istinto del potere,fosse quello nell’ultimo consiglio comunale o quello occupato dallo squallido fantoccio del Quirinale,sta andando a rotoli,meglio all’inferno,come l’Italia dell’8 SEttembre.Fallito il sogno di un Reich millenario che doveva governarci per sempre al punto di gestire una “rivoluzione antropologica”,saltano gli equilibri si scopre che non c’è surrogato,alla vittoria.Ora si ritrova la vecchia identita’ di partito di sinistra da parte di quelli che ciurlavano nel manio attratti dal successo che Reanzi,novello Duce,garantiva a tutti.SE ne va D’Alema,a godersi gli amari frutti della vendetta su di un tizio che aveva sopratutto,ai suoi occhi una vocazione alla prepotenza come la sua,se ne va Bersani col suo buffo scudiero che invece di chiamarsi Sancio mPancia si chiamava Miguel Gotor,se ne va Cuperlo sicuramente segnalato come pericoloso sovversivo dai servizi segreti austroungarici,e da quelche parte se ne andra’ “GIulia”la gvane militante dalla culla alla tomba che ha dialogato col pseudopapa andato ad omaggiare una istituzione culturale del PDdove anche il lavacessi è iscritto.Dove andranno non lo sanno:i nostri militari dell’8Settembre una casa l’avevano,e li tornarono(cosi’ fece mio babbo,che i presento’ in casa all’improvviso tra le lacrime di mia nonna):ma questi dove andranno?Ipiu’ onesti si aggiugeranno all pattuglia che gia’se ne era andata,altri sperando nell’aiuto delle mafie giudaico mediatiche andranno dove REPUBBLICA consigliera’loro di andare,,pena una campagna di rivelazioni,scandali e diffamazioni per aiutarli a decidere.Il liquame che ha ricoperto le nostre istituzioni,la nostra cultura,la nostra societa’,qualcuno dovra’ ripulirlo,e restituire l’Italia all’Italia.(L resto lofara’ la situazione internazionale,con TRump alla testa di una rivoluzione che pottebbe riuscire,e allora Dio solo conosce la prossima evoluzione,o lo faranno fuori mediante impeachment,come prevede ieri il WSJ,o mediante qualche cosa di simile a cio’ che ha eliminato Arafat e Chavez.Ci attendono tempi interessanti,per dirlo alla cinese.Dio ci aiuti

  2. CULTURALBUFFONI IN GRAMAGLIE scrive:

    Il Corriere,in una funebre prima pagina sul web,pubblica anche i commenti del culturame che faceva dell’exPD il partito piu’ cogliuto d’Italia.Cìé La sfilza di intellettuali fa pena ,piu’ che commozione.C?è Nicola Colino La Gioia,indecentemente premiato come vincitore del Premio Strega dalla veterolesbo Dacia Maraini e dalla sua prossima sostituta,la bamboòla faziosa Conchita De Gregorio,indecentemente impossessatisi come fosse Cosa Nostra del PRemio Strega,c’è Rossana Rossanda,l’incartapecorita intellettuale che partecipava negli anni 60 ad orge progressiste con Lucio Magri trascorse nei salotti buoni romani,c’è sabina Guzzanti che se la chiami intellettuale allora chiama pure me Elvis Presley,c’è tutta l’intellighenzia di cui non potremmo fare a meno,se veramente vogliamo onestamente vergognarci di essere italiani.Per chi pensosamente mediteranno,ora che di PD rischia di essercene due o tre,mentre Renzi potra’,avendo regalato all’Italia le riforme che Pinochet regalo’ su dettato del FMI al Cile negli anni 70, fregiarsi del titolo di segretario del partito neofascista italocileno.Il funerale celebrato dal Corriere è roba da ammazzarsi dalle risate.Un deferente omaggio anche al pseudopapa ed al suo cerchio magico,che non sapra’ piu’a chi baciare la pantofola sporca di potere.CErto,ai tempi del Concordato era piu’ facile:c era il Duce,e non correva pericolo di equivocare,per scegliersi l’alleato di turno.

  3. CULTURALBUFFONI IN GRAMAGLIE scrive:

    I numerosi errori di typing che compaiono nei miei post,sono dovuti all’impossibilita’ di usare il cursore,coperto da una rèclame,per rileggermi.Nè posso usare copia incolla,che in questo internet point non c’è.Chiedo dunque scusa:se sbaglio,mi corrigerete

  4. DAL CANCRO SI GUARISCE scrive:

    splendide notizie dall’Italia.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Paged comment generated by AJAX Comment Page
IMPORTANTE! Prima di pubblicare il commento, devi mostrare le tue abilità matematiche e risolvere la difficilissima operazione qui sotto (è una precauzione anti-spam, abbi pazienza). Poi spingi il pulsante "submit".

Quanto fa 14 + 12 ?
Please leave these two fields as-is: