renzi bandiere italiane

Ieri parlavo con un conoscente delle bandiere italiane di Renzi nella diretta Facebook. Mi ha detto che ha fatto bene, “perché dell’Europa non se ne può più”. Immaginavo. A me – che pure non sono nato ieri, e qualcosa di comunicazione politica capisco – è comunque dispiaciuto, come del resto a Prodi (ma forse a pochi altri). Il commento che ho scritto per i giornali locali del Gruppo Espresso spiega perché quelle bandiere non siano slegate dalla vittoria di Trump negli Stati Uniti. Buona lettura, a chi ha voglia di leggerlo.

Did you like this? Share it:

Tags: , , , , , , , , , ,

2 commenti to “Prima i nostri”

  1. Dopo Trump,il diluvio? scrive:

    Che l’elezione di un candidato votato da chi lavora onestamente sia stata considerata una sorpresa è prova dell’incredibile livello di involuzione della democrazia in tutto l’Occidente.I poteri forti credevano ormai che la loro formula fosse sperimentata,dall’elezione di Pisapia a Milanoa quella fallita della Clinton.La formula era sempre la stessa:salotti buoni progressisti,”prestigiosi”giornali scandalistici appartenenti ai soliti noti,parco buoi a fare massa reclutati nei quartieri del teppismo(a Milano Lorenteggio,Pizza Tirana,via Forze armate)e poi la benedizione del pretaccio Tettamanzi.In Usa,fatte le debite proporzioni,,miliardari di Manhattan e Long Island,attori progressisti della Hollywood dorata e miliardaria,èparco buoi degli slums,sopratutto ispanici,ed anche li un tifo non tanto nascosto della gerarchia cattolica.Negli usa,ed anche in Italia,a fronte della crescita dell’occupazione,ridottissima da noi e piu’ importante in Usa,il monte salari è fermo da anni.Che vuol dire che chi lavora guadagna sempre meno,che dove lavorava uno ora lavorano in due con mezzo stipendio,che l’ingiustizia sociale cresce mentre la crescita del Pil serve ad arricchire i ricchi.Io ho un sospetto:che Trump fara’ la fine di Nixon,e non terminera’ il mandato grazie ad un nuovo impeachment,la moneta con la quale la feccia progressista ringrazio’ uno dei piu’ grandi presidenti della storia Usa,autore di una mossa strategica in Asia che porto’ al ritiro dal Vietnam ma anche allo sdoganamento della Cina come potenza mondiale,e fino ad allora stato paria.I nemici di trump sono gangsters capaci di qualsiasi cosa,e se riusciranno nei loro intenti la quota di ricchezza dei ricchi crescera’ finoa quando si avverereranno alcune previsioni di distinti storici ed economisti:con la concentrazione di immensi capitali in poche mani la piramide sociale crescera’ in altezza e si ridurra’ nell’area di base,provocando un nuovo tragico crollo di Wall street.Questa volta i disoccupati non saranno milioni come nel 2008,ma decine di milioni,ed i nemici di Trump,che sono i banchieri e giornali nemici delle persone oneste e laboriose,troveranno ad attenderli Robespierre,invece di Trump.Allora,solo un bagno di sangue liberera’ il mondo da questa canaglie,come la Rivoluzione Francese lo libero’ dalla Nobilta’.:se è questo che vogliono,lo avranno.Certo è che Trump potrebbe essere l’ultima soluzione prima dell’Apocalisse.Negli anni 80 il monte salari copriva l’80% del Pil,oggi il 55,in Occidente.POi arrivarono Reagane la Thatcher,ed inizio’ la marcia verso la catastrofe che potrebbe essre all’ultima tappa,dopo che si era realizzata la piu’ civile e solidale societa’ della Storia.Ma la Storia potrebbe vendicarsi:gli strozzini sembrano non avere imparato nulla.

  2. PRODI VOTA SI?DUE RAGIONI PER VOTARE NO scrive:

    forse anche tre

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Paged comment generated by AJAX Comment Page
IMPORTANTE! Prima di pubblicare il commento, devi mostrare le tue abilità matematiche e risolvere la difficilissima operazione qui sotto (è una precauzione anti-spam, abbi pazienza). Poi spingi il pulsante "submit".

Quanto fa 2 + 4 ?
Please leave these two fields as-is: