ncd vitel tonné

L’uragano in arrivo su NCD mi sembra più una tempesta tropicale: basterà chiudersi in casa qualche giorno, con le finestre tappate, e tenere a portata di mano una candela nel caso in cui salti la luce. Non credo che verranno spazzati via dalla storia delle Poste, né penso che accadrà qualcosa di significativo – al di là della cronaca quotidiana: sette dubbiosi vanno di là, due ci ripensano e restano qua, e così via – prima del referendum costituzionale. Più che le Poste, il problema del Nuovo Centro Destra mi pare la sindrome del vitel tonné: sono nati per essere contemporaneamente sia carne che pesce, ma rischiano di piacere a pochi. L’ho scritto pure nel mio commento per i giornali locali del Gruppo Espresso: eccolo.

Did you like this? Share it:

Tags: , , , , , , , , ,

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Paged comment generated by AJAX Comment Page
IMPORTANTE! Prima di pubblicare il commento, devi mostrare le tue abilità matematiche e risolvere la difficilissima operazione qui sotto (è una precauzione anti-spam, abbi pazienza). Poi spingi il pulsante "submit".

Quanto fa 11 + 8 ?
Please leave these two fields as-is: