attentati parigi novembre 2015

Prudenza, giustizia, fortezza e temperanza: se fossi il segretario generale dell’Onu e mi chiedessero come reagire al terrorismo, mi verrebbero in mente solo le virtù cardinali (per i non cattolici, o per chi le ha dimenticate dal catechismo, sono le virtù umane di una vita orientata al bene). Ma a caldo, dopo Parigi – anzi, durante Parigi, visto che non è ancora finita, e nel frattempo il raggio delle minacce si allarga – le reazioni sono generalmente altre. E ci ritroviamo, come sempre ci accade, divisi in curve, ognuno con i suoi striscioni e i suoi nemici. Nel commento che mi è stato chiesto dai giornali locali del Gruppo Espresso ho cercato di andare un po’ oltre. Buona lettura.

Did you like this? Share it:

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Un commento to “I manovali del terrore”

  1. LET'S NUKE 'EM scrive:

    Nel suo intelligente articolo sul Corriere(nella monnezza a volte c’è roba buona,come sanno i nostri pensionati)SERGIO ROMANO afferma che con le sue bravate l’ISIS offre uno sfogo alle frustrazioni ed all’odio dei giovani delle Banlieues.La vocazione allo spaccio oppure all’attivita’
    del magnaccia si è nobilitata,e l’odio di questa bestie si è purificato fino al livello di assoluta perfezione che abbiamo conosciuto.E’ fallito il tentativo di salvarli con lo stato sociale?E’ fallito perchè non poteva non fallire,visto che atroppe carote non si è asociato il bastone.Anchei bambini sanno che nelle Banlieues(i miei amici francesi sul blog lo conferano da sempre)la polizia non entra,come non entrano le ambulanze e di pompieri.Ora è tardi:il mio modesto parere è che la Francia rischia l’implosione,se si considera che nel 2005 le banlieues rivoltarono il paese,ma i teppiesti erano armati solo di sassi.Ora potrebbero rivoltarsi armati bombe e AK e scatenare la guerra civile che sognanoe che tyrasformerebbe la banlieue nella Siria.Occorre che costoro siano messi di fronte alla sconfiitta dramamtica dei loro eroi,alla loro umiliazione,ed alla loro cancella zione dal mondo.L’Occidente l’arma ce l’ha:si chiama BOMBA ATOMICA.Le moderne nukes hanno pochissimo in comune con quella di Hiroscima:sono pulite e di potenza molto inferiore,ma molto precise.Colpiti i centri strategici dell’ISIS in Siria ed Irak,diffusa la foto del fungo sui nostri giornali,l’Occidente avra’ finalmente mandato il messaggio giusto: SE ATTENTATE ALL NOSTRA VITA,QUELLA DEI NOSTRI FIGLI,ED ALLA NOSTRA LIBERTA’,RISCOPRIREMO LE ARMI CHE FERMARONO HIROITO ED HITLER.Con l’Occidente si puo’ scherzare fino ad un certo limite,poi si smette:e quel limite lo pongono i nostri governi liberamenmte eletti.Nelle Banlieues non mancheranno di cogliere il messaggio.In Siria ed Iraq anche

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Paged comment generated by AJAX Comment Page
IMPORTANTE! Prima di pubblicare il commento, devi mostrare le tue abilità matematiche e risolvere la difficilissima operazione qui sotto (è una precauzione anti-spam, abbi pazienza). Poi spingi il pulsante "submit".

Quanto fa 8 + 12 ?
Please leave these two fields as-is: