Animali

Dopo la pausa pasquale e i problemini di salute di questi giorni, mi riesce difficile tornare a scrivere su un tema delicato come il testamento biologico: se avessi potuto scegliere, oggi me la sarei giocata più sul matrimonio di William e Kate, che so, o sulla prossima campagna acquisti della Juve. Ma siccome avrei dovuto […]

Continue reading about Il segnalino

Non so quanti di voi se ne siano accorti, ma oggi si è aperta la stagione venatoria. Io sì, perché ho visto sulle colline umbre cartelli di divieto di caccia alla starna, ma soprattutto perché me lo avevano ricordato i miei amici della Lav, che ieri sono scesi in piazza a Venezia insieme a diverse […]

Continue reading about Il sogno proibito

A guardare il tg1, oggi sembrerebbe una tranquilla domenica di mezza estate, una di quelle in cui non esce una-notizia-che-sia-una. Ma poi, se fai un giro tra le agenzie di stampa ed i siti specializzati, scopri che le cose non stanno proprio così. In tondo, le notizie del giorno rimediate in rete; in corsivo, quelle […]

Continue reading about Ultime notizie

Tre indizi fanno una prova. E per tre volte, nel giro di poche ore, sono stato attaccato personalmente in altrettante controversie politiche: tre problemi diversi (il testamento biologico, la deportazione dei rom dal Casilino 900, la macellazione dei cavalli), tre interlocutori diversi (un deputato leghista, un senatore Pdl, un giornalista del Foglio), tre attacchi in fotocopia. Tutti […]

Continue reading about Tre indizi e una prova

Alla Camera si è scatenato un putiferio, stamattina, sulla coda dei cani. Il che può far ridere alcuni – o peggio, può scandalizzarli: “Con tutti i problemi che ci sono in Italia, pensate alle code dei cani?” – ma in realtà a me non fa ridere per nulla, né credo che una riflessione seria sul […]

Continue reading about In cauda venenum

In un momento di antipolitica fervente come quello attuale, la notizia passerà magari come un’altra trovata della casta: gli onorevoli deputati non si accontentano di quello che passa il ristorante di Montecitorio e decidono di cambiare menù, poverini. In realtà, il pranzo vegetariano di oggi alla Camera (costato parecchi mesi di organizzazione e mediazione tra […]

Continue reading about Cambia menù

La legge comunitaria, arrivata in Aula questa settimana, sarebbe teoricamente un provvedimento più tecnico che politico: il Parlamento, in sostanza, recepisce le direttive dell’Unione europea e le trasforma in norme dello Stato italiano. Anziché fare una legge per ogni direttiva, si mettono periodicamente insieme vari argomenti e nasce la cosiddetta ”comunitaria”, che non si occupa di un […]

Continue reading about Una pallottola spuntata

Posto che in democrazia comandano i numeri, e che noi i numeri non li abbiamo, è chiaro che in questa legislatura non decideremo mai nulla, né riusciremo a bloccare i provvedimenti che non ci piacciono. Ma possiamo dare fastidio, questo sì, e mettere la maggioranza in un angolo, come abbiamo fatto stamattina sulle quote latte. […]

Continue reading about Latte scaduto

La storia che sto per raccontarvi sembra molto tecnica, e probabilmente lo è, ma credo che valga la pena provarci perché è un tipico esempio di come funziona il nostro Paese. Parliamo di quote latte, visto che il decreto è arrivato oggi in Aula: tra l’altro, ha rischiato seriamente di restare bloccato in Commissione, a […]

Continue reading about I furbetti della mangiatoia

“Sì, ma con tutte cose più importanti di cui bisogna occuparsi…”. Conosco già l’obiezione, perché mi è stata mossa mille volte: anche quando, da conduttore di “A sua immagine”, proposi una puntata sull’argomento, che mi fu puntualmente rifiutata. Ma sono testardo, come sapete, e non mi rassegno: così – nel giorno in cui sembra profilarsi […]

Continue reading about Una battaglia di civiltà