Prostituzione

Se questo è il nuovo corso della Lega, andiamo davvero male, perché quello che è successo oggi a Verona ha dell’incredibile. L’ordine di scuderia, mi sembra evidente, è quello di alzare la voce sui temi più cari: sul fronte politico la secessione, sul fronte sociale gli immigrati. E sarà così, temo, da qui alle prossime […]

Continue reading about La Lega addosso

Nella lettera inviata al Foglio e poi pubblicata, a testate unificate, pure da Libero e dal Giornale, Berlusconi – o chi per lui, presumibilmente lo stesso Ferrara – scrive una cosa che, lì per lì, mi aveva fatto meno effetto: “Non ho mai fatto nulla di cui debba vergognarmi”, premette, per poi aggiungere che il […]

Continue reading about Non, je ne regrette rien

Uno può trovare tutti i sinonimi che vuole, ma io un posto del genere lo chiamo carcere. Un posto, voglio dire, con grate alte una decina di metri, e 27 telecamere che vigilano 24 ore al giorno, e soldati dell’esercito a controllare i monitor, e poliziotti a darsi il cambio con carabinieri e Guardia di […]

Continue reading about LasciateCIEntrare

Siamo tornati indietro di un anno esatto: pure allora eravamo a giugno e il governo annunciava l’approvazione del ddl sulle intercettazioni entro la pausa estiva. Ancora una volta, come un anno fa, c’è una pietanza sostanziosa – quella della cricca, degli appalti al G8, delle massonerie con o senza grembiule che muovono anche la politica […]

Continue reading about Se questo è gossip

Due buone notizie e una premessa. La premessa: se non lo avete già fatto, andatevi a leggere il post che Marco Bracconi, uno dei miei preferiti, ha pubblicato ieri nel suo blog su Repubblica: un corsivetto sull’eroismo berlusconiano, in cui ci si diverte un po’ sull’etimologia del termine che il nostro presidente del Consiglio, con […]

Continue reading about L’Italia normale

In un’intervista illuminante rilasciata oggi alla Stampa, mons. Luigi Negri – vescovo di San Marino e Montefeltro, storicamente vicino a Comunione e liberazione – ci spiega che in questi mesi noi cristiani abbiamo perso tempo a discettare sui comportamenti del premier: di più, la nostra indignazione “non è edificante”, perché il giudizio spetta solo a […]

Continue reading about Uva dai rovi

Dalla vicenda di Gino Bucchino, che ieri ha denunciato il tentativo di compravendita nei suoi confronti da parte della maggioranza, ho imparato due cose che non sapevo. La prima è che esiste un movimento chiamato Rifondazione socialista, di cui ignoravo colpevolmente l’esistenza; la seconda è che il prezzo di noi deputati si è abbassato terribilmente, […]

Continue reading about Not for sale

Avrei dovuto capirlo da solo, che prima o poi sarebbe toccata anche a me: mi sarebbe bastato rileggere Pietro Nenni, quando diceva che “c’è sempre uno più puro che ti epura”, e magari me ne sarei stato zitto. Troppo tardi: prima la nemesi si è abbattuta su Nichi Vendola, fotografato nudo su una spiaggia di […]

Continue reading about Autodafé

Per quanto festosa possa essere, o almeno così dicono i giornali, la grande manifestazione di oggi a me mette una tristezza enorme: non la manifestazione in sé, si capisce, ma il solo fatto che ce nell’Italia di oggi ci sia bisogno di scendere in piazza per ribadire cose che dovrebbero essere normali. Mi sembra di […]

Continue reading about Etsi Silvius non daretur

La cosa che mi ha più colpito, del dibattito di oggi sul caso Ruby, non è stato certamente l’esito finale: tra poco tornerò sui numeri, per cercare di interpretarli, ma la vittoria della maggioranza era ampiamente prevedibile. Soprattutto quando si è capito che la Lega, incavolata per lo stop al federalismo municipale nella bicameralina, aveva […]

Continue reading about B-movie