Diritti Umani

L’omicidio di Centocelle, con l’incendio al camper, riapre il dibattito sui rom. Un deficit di integrazione o un caso irrecuperabile?

Continue reading about Un caso a parte

Un’accusa forte: qualcuno prende soldi dai trafficanti. Una ridicola: le ong sono un pull factor. In mezzo la differenza tra un diritto e una concessione.

Continue reading about Push factor

Pareggio con rimonta per l’Italia contro l’Olanda: un anno per uno al Consiglio di sicurezza dell’Onu. Storia e commento di una votazione emozionante.

Continue reading about Un piccione e mezzo

Le unioni civili sono legge, con qualche anno di ritardo. C’è voluta una forzatura parlamentare, tra l’altro su un testo aperto a varie letture.

Continue reading about Il fumo e l’arrosto

Il 28 giugno, l’Onu vota i 5 nuovi membri del Consiglio di sicurezza 2017-2018. Noi siamo in campagna elettorale da 2 anni e siamo messi abbastanza bene.

Continue reading about Un posto tra i grandi

Dice Renzi, giustamente, che sui migranti l’Europa non può fare un vertice ogni due settimane. Soprattutto se in quelle due settimane cambia idea.

Continue reading about L’Europa ballerina

Il M5S, d’accordo sulle unioni civili, non vuole togliere le castagne dal fuoco al Pd. Anche perché prendere le castagne con le mani in tasca è difficile.

Continue reading about Le mani in tasca

La democrazia diretta non funziona sempre: libertà di voto per i Cinquestelle sulla stepchild adoption. Ma è normale, in partiti contenitori e plurali.

Continue reading about M5S, stepchild e libertà

La Svezia rimanda indietro i migranti, la Danimarca confisca i loro soldi, i Paesi dell’est si chiudono. E l’Italia litiga sul reato di clandestinità.

Continue reading about Cronache di ordinaria miopia

Ieri lo Sveglia Italia, sabato prossimo il Family day: il dibattito sulle unioni civili in Senato si annuncia teso. Ma pluralismo non significa paralisi.

Continue reading about Di piazza in piazza