Caritas

È difficile capire se quello di Civitanova Marche sia stato un suicidio per povertà o un suicidio per vergogna. Probabilmente entrambe le cose, perché quando non sei abituato a chiedere aiuto, ma ti ritrovi nelle condizioni di doverlo fare, il macigno psicologico non è meno pesante di quello materiale. E se hai fatica ad ammetterlo […]

Continue reading about La vergogna di essere nudi

Una delle metafore migliori sull’immigrazione in Italia, rubata a Massimo Livi Bacci, è che non va vista come una protesi ma come un trapianto: non si mette al mattino e si leva la sera, ma diventa un tutt’uno con il corpo che la accoglie, con tutti i pregi che ciò significa e con tutti i […]

Continue reading about Italia, 2012

Anche questo è un segno dei tempi bui: visto che le istituzioni non se ne occupano come dovrebbero – e lo dice un deputato della Repubblica, membro della Commissione Affari Sociali e piuttosto impegnato sul tema – bisogna aspettare il rapporto annuale della Caritas per avere un quadro dettagliato della povertà in Italia. E il […]

Continue reading about Poveri noi

‘O barriciello era già pronto da un po’, ma Carmela Manco non lo apriva. “Finché non arriva il registratore di cassa – spiegava ai ragazzi impazienti – non se ne parla: la legalità passa anche attraverso queste cose”. Lo ha inaugurato, finalmente, venerdì sera: l’ambiente tra il rustico e lo chic, tovaglie rosse e bicchieri […]

Continue reading about ‘O barriciello

Oggi l’Italia ha perso una donna in gamba. E anche la Chiesa. E anche io, nel mio piccolo. Non so come raccontarlo, ma insomma, tu vieni a sapere che sulla Pontina c’è stato un incidente mortale di uno scooter investito da uno scuolabus e già resti scioccato. Poco dopo, quando i giornali diffondono il nome […]

Continue reading about Ho perso le parole

La novità è che sul gioco d’azzardo dovrebbe arrivare un decreto del governo, nel quale il ministro Riccardi ha chiesto di inserire un articolo per la limitazione degli spot. O almeno per la loro regolamentazione, per far capire all’italiano medio quali siano le effettive possibilità di vincita in ogni concorso. Se si dicesse, ad esempio, […]

Continue reading about Aiutateci ad aiutare

I momenti in cui normalmente si parla di politica estera nell’Aula di Montecitorio sono quelli in cui c’è qualche italiano sequestrato o ucciso fuori dai confini, o quelli in cui il governo viene a chiedere soldi per le missioni internazionali. Per il resto, ben poco. Ma ieri pomeriggio si è discusso di Sahel e di […]

Continue reading about Di fame si muore ancora

Lasciatemi sognare un corno, mi viene da dire, dopo le audizioni di stamattina sul gioco d’azzardo in Commissione Affari Sociali. Cinque associazioni – Gruppo Abele, Libera, Caritas, Centro sociale Papa Giovanni XXIII appartenente al CNCA, Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Benzi – impegnate in prima linea, tutte di provenienza cattolica: non saranno le […]

Continue reading about La tassa sulle debolezze

Le cito in ordine cronologico, come le ho sentite dal ministro. Uno: “Per migliorare il welfare ci vogliono soldi, e per i soldi ci vuole crescita. Senza crescita, al massimo possiamo parlare di redistribuzione”. Due: “Non abbiamo risorse per una grande riforma dell’assistenza, quindi cerchiamo solo di evitare sprechi”. Tre: “Mi dispiace per i servizi […]

Continue reading about Il ministro senza welfare

In tre anni e mezzo da cristiano impegnato in politica, per di più nel Parlamento e su temi (come l’immigrazione o la lotta alla povertà) che alla Chiesa stanno a cuore, Comunione e liberazione non mi ha mai invitato a parlare al Meeting di Rimini. Premetto questo solo per darvi un’idea della mia estraneità al […]

Continue reading about Che mangino brioches