Campania

Il mio fioretto di oggi è non partecipare al gioco della lavagna, che mi pare abbia contagiato un po’ tutti in queste ore tese prima del ballottaggio di domani. Da una parte e dall’altra, stiamo dividendo il mondo in due colonne: di qua i bravi, cioè noi, e di là i cattivi, cioè loro; di […]

Continue reading about La lezione del rugbista

Signor Gian Piero Amandola – o dottore, faccia Lei – credo di avere i requisiti sufficienti per poterLe scrivere. Prima ancora di essere un tifoso juventino sono un deputato eletto a Napoli, e prima di arrivare in Parlamento ho lavorato per una decina d’anni in Rai. Be’, io una roba come il Suo servizio per […]

Continue reading about Trasmettiamo tele-ultrà

A Napoli, mio collegio elettorale, sono l’unico parlamentare del Pd schierato alle primarie con Matteo Renzi. Non che i deputati rimasti siano molti, in verità: dei 10 eletti alle Politiche 2008 alcuni hanno cambiato partito (Cesario, Mosella), altri si sono dimessi (Nicolais) e al loro posto è subentrato uno che ha cambiato partito (Ossorio), altri […]

Continue reading about Io lo so che non sono solo

‘O barriciello era già pronto da un po’, ma Carmela Manco non lo apriva. “Finché non arriva il registratore di cassa – spiegava ai ragazzi impazienti – non se ne parla: la legalità passa anche attraverso queste cose”. Lo ha inaugurato, finalmente, venerdì sera: l’ambiente tra il rustico e lo chic, tovaglie rosse e bicchieri […]

Continue reading about ‘O barriciello

Il piano contro la povertà presentato oggi dal governo è la cosa migliore messa in piedi da Monti in questi primi 6 mesi a Palazzo Chigi. Avevo cominciato a dubitarne, dico la verità, perché se ne parlava da tempo ma non si vedeva nulla di concreto; si sapeva del lavoro sotterraneo di Fabrizio Barca, che […]

Continue reading about Era ora

Per chi ha visto Report di domenica 1 aprile, quello intitolato “Fuori bordo” e dedicato a Fincantieri, questa è la seconda puntata: in quanto deputato eletto a Napoli – e tra l’altro iscritto proprio al circolo Pd di Castellammare di Stabia, dove Fincantieri ha la più antica fabbrica di navi moderne al mondo – ho […]

Continue reading about Fuori bordo

Il mio problema è che conosco Leoluca Orlando da parecchi anni e gli voglio pure bene: umanamente parlando, per me oggi è una giornataccia. Ma bisogna saper distinguere i piani, e dire che la sua candidatura a Palermo è un colpo basso, ben sotto il livello della cintura, che mette un solco enorme tra noi […]

Continue reading about Colpo basso

Anche sul decreto rifiuti, votato stamattina dalla Camera, il governo ha deciso di mettere la fiducia. Il motivo ufficiale è l’alto numero di emendamenti (quasi 400) e la mancanza di tempo per la conversione in legge; in realtà, bisogna ammetterlo, la fiducia è stata necessaria perché su alcuni temi non c’è in quest’Aula una maggioranza […]

Continue reading about E siamo ancora qua

Pure oggi ho deciso di prendermi mazzate difendendo Pietro Ichino, che dalle nostre parti (intese come Pd) viene spesso massacrato, e che ha scritto al Corriere della sera una lettera dopo la contestazione subita a Napoli e dopo la visita alla fabbrica di Pomigliano. La premessa è che la lettera merita di essere letta per […]

Continue reading about Bersaglio sbagliato?

Dopo una giornata come quella di oggi, ve lo assicuro, passa la voglia pure agli uomini di buona volontà. Un po’ per la pronuncia della Corte costituzionale sul referendum – l’avevo messa in conto, se ricordate, già quando sono andato a firmare – che resta un atto giuridico, per carità, ma che in un momento […]

Continue reading about Passa la voglia